Un Doblò per Totò

15 marzo, 2006

PARAOLIMPIADI : LA PROTESTA DI UNA MADRE!

Oggi desidero pubblicare la lettera che la singnora Carla Airoldi mi ha inviato dove esprime il suo rammarico per la non diffusione attraverso le reti Rai delle Paraolimpiadi a differenza di come è avvenuto per le Olimpiadi invernali come ho già illustrato nel mio precedente articolo dal titolo "La tv di stato trasmette le Paraolimpiadi col contagocce" .
Premetto che prima di inziare ringrazio Luca per questo spazio che mi concede. Mi presento sono Carla Airoldi madre di una ragazza disabile volevo protestare per una cosa a dir poco vergognosa le paraolimpiadi, mi spiego meglio per le olimpiadi dei cosidetti normodotati (ovviamente senza nulla togliere agli atleti che sono fantastici), si sono spese ore e ore di diretta sui canali della rai. Per i nostri ragazzi invece non si spende nulla, dico nulla o qualche notizia qua e là. Allora mi domando che le fanno a fare se poi si devono tenere quasi nascoste?. Perchè la stessa cosa è sucessa per quelle di Atene? Non si è vista una diretta nemmeno di un'ora circa. Allora dico a tutti voi ma soprattutto ai mass media" SMETTETELA DI PRENDERCI IN GIRO, SMETTETELA DI DARCI LO ZUCCHERINO,SMETTETELA SOPRATTUTTO DI CONSIDERARE I NOSTRI RAGAZZI COME CITTADINI DI SERIE B". Io so che gli atleti fanno dei grossi sacrifici e li considero persone speciali, ma pensate solo un attimo quanto tempo fiato, sforzo fisico i nostri ragazzi ci mettono nel fare le cose che forse hai ragazzi normali riescono "facili" il doppio, il triplo di loro. Allora smettete di darci il contentino, ma dateci quello che ci spetta "IL RISPETTO PER IL NOSTRO STATO NON ABBIAMO CHEISTO NOI L'HANDICAP", almeno riconoscete lo sforzo che i ragazzi come la mia fanno per essere al pari dei ragazzi "normali". Grazie Luca

2 commenti:

  1. Anonimo10:29 PM

    Ciao Carla..quello che tu scrivi nell'articolo è qualcosa di davvero toccante..E'ingiusto.. per me e nn solo x me..uno sportivo..che sia "normale" o con un handicap..va trattato alla pari..anzi..a mio avviso..va premiato maggiormente,,proprio come dici tu..per l'impegno..perchè l'autostima non ne risenta,,,maggiormente...
    Invece succede esattamente il contrario... Come si fà a far vedere i risultati raggiunti in una paraolimpiade se ci si limita a delle notizie corte e frammentarie?? Cosa insegnamo ai giovani di oggi...se noi adulti..non facciamo niente..se stiamo zitti a guardare?
    Allora coraggio facciamoci sentire.. non lasciamoli soli..
    un saluto anche a te Luca
    by Stella

    RispondiElimina
  2. grazie stella sei un'amica

    RispondiElimina