Un Doblò per Totò

12 luglio, 2009

Entro un mese le previsioni di Giuliani online, in tempo reale

 

image

 

Dopo la recente attività sismica, su vostra richiesta alle 20.00 di questa sera ho raggiunto telefonicamente Giampaolo Giuliani. Era a cena con la sua famiglia. Ecco la trascrizione della nostra conversazione. Non perdetevi il finale, dove una rivelazione in anteprima farà la felicità di molti.
Claudio Messora: «Ciao Giampaolo, i lettori mi chiedono le tue considerazioni sulle ultime scosse, e che cosa prevedi nelle prossime ore.»
Giampaolo Giuliani: «L'altro ieri abbiamo cominciato ad avere un incremento di radon, che ieri sera segnava un +1.500 in counting rate per Coppito, e un +700 per il Gran Sasso, che si è evoluto in un 4.1 stamattina. Noi avevamo previsto qualcosa intorno al 4. Non mi sono preoccupato più di tanto perché non era da allertare. Però questo ha provocato anche una serie di piccoli eventi. Quasi tutti nell'aquilano, visto l'epicentro, li hanno avvertiti e si sono preoccupati. Diciamo che si sono caricate piccole scosse di assestamento di questo 4.1. Non ci dovrebbe essere niente di più grave. Il livello di radon si è risollevato di 1.500 punti, però non sembra voler raggiungere livelli ancora più alti.»
Claudio Messora: «Tu che cosa ti aspetti quindi?»
Giampaolo Giuliani: «Una serie di piccole scosse il cui epicentro sembrerebbe essere Monti della Laga e Reatini, e qualcosa nella valle dell'Aterno. Ma piccole: 2.5, 2.4, 2.2, qualcosa del genere... Attualmente il livello si sta abbassando. Potrebbe cambiare direzione. Siamo 1.500 sopra il livello della media stagionale, però per arrivare ad eventi più forti bisognerebbe che il counting rate si innalzasse ancora di più. Non sembra questo il caso.»
Claudio Messora: «A proposito, Giampaolo, mi chiedono cosa significa esattamente il counting rate? Cioè, quando dici 139.000, 1.500... Qual'è l'unità di misura?»
Giampaolo Giuliani: «I fotoni gamma che vengono osservati dai fotomoltiplicatori all'interno della camera di decadimento del radon, quando osserviamo il piombo e il bismuto, vengono sostanzialmente contati. Il counting rate è il conteggio del rate dei fotoni gamma emessi. In sostanza è il numero dei fotoni, che corrisponde al numero degli atomi che sono penetrati all'interno della camera di decadimento, e che vengono contati. Il numero degli atomi corrisponde a sua volta alla concentrazione di radon che viene rilevata, e ci da il valore della sismicità del momento.»
Claudio Messora: «Vogliamo ricordare che l'incertezza circa la localizzazione degli epicentri che traspare quando dici 'ci aspettiamo, forse...', o 'l'epicentro dovrebbe essere...', è perché tu hai ancora due rivelatori attivi, e non tre?»
Giampaolo Giuliani: «Sì, è un po' un azzardo quando facciamo previsioni, perchè ci vorrebbero tre rivelatori per vettorizzare l'epicentro. Però con due è possibile avere un buon margine. Conoscendo la natura del nostro territorio, dall'osservazione dell'incremento del Gran Sasso e di quello di Coppito possiamo fare un'analisi tra lo schermaggio, che noi conosciamo, del rivelatore del Gran Sasso e di quello di Coppito. Gli eventi che vengono osservati sono uguali. Se il rivelatore del Gran Sasso lo vede molto diversamente rispetto a quello di Coppito, allora sappiamo indirizzare all'incirica la località dell'epicentro dell'evento. Ecco perché a volte ci azzardiamo con una certa sicurezza a dire che sarà l'Aterno, oppure il Velino oppure il Gran Sasso.»
Claudio Messora: «Quindi quando sarà pronto anche il rivelatore di Fagnano, che attualmente è senza connessione ADSL...»
Giampaolo Giuliani: «Esatto. Allora potremo triangolare perfettamente. Però, in ogni caso, quando l'evento viene osservato con un certo rispetto dal Gran Sasso, e lo vede meno Coppito, allora significa che l'evento si verificherà nella zona del Gran Sasso. Questo è sicuro.»
Claudio Messora: «Un ultima domanda. Il 7 di luglio sul blog avevi pronosticato almeno due scosse, una sui Monti Reatini / Monti della Laga, sui 3/3.5, e un'altra nell'Aquilano, sempre di magnitudo simile. Ti risulta? Come commenti?»
Giampaolo Giuliani: «Può darsi di sì, non me lo ricordo adesso, dovrei andare a vedere i dati, non ce li ho a portata di mano. [ndr: l'ho raggiunto telefonicamente mentre stava a cena] Gli eventi che il radon mostra, in particolar modo quando questi sono molto ravvicinati, potrebbero anche rappresentare la somma di due eventi. L'informazione arriva di due ore in due ore. Se all'interno di quattro ore abbiamo più eventi, difficilmente possiamo discernere tra un evento e un altro. Il dato statistico viene estrapolato ogni 7.200 secondi. Se in quei 7.200 secondi si osservano più eventi di minore intensità, il rivelatore può farlo vedere come un unico evento.»
Claudio Messora: «Quindi questo è ancora un po' forse il limite della ricerca, nel senso che non si riescono ancora a distinguere eventi singoli?»
Giampaolo Giuliani: «No, non è un limite. Se noi avessimo un solo rivelatore anzichè due, come in questo momento, sarebbe ancora più complicato dire dove avviene e con quale intensità. Il grado sismico viene estrapolato dal segnale osservato almeno da tre rivelatori. Noi attulamente lo facciamo con due. Quindi può esserci un errore in questo momento. Poi, quando avremo tre rivelatori, l'errore che possiamo avere sul grado sismico va da un decimo a due decimi di grado. Con due rivelatori possiamo fare anche un errore di dieci decimi, cioè di un grado.»
Claudio Messora: «Giampaolo, perché non rendi pubblici i dati dei rivelatori, accludendo le istruzioni per interpretare correttamente i dati, in modo che la gente possa avere accesso direttamente alle tue ricerche e documentarsi autonomamente?»
Giampaolo Giuliani: «Sono assolutamente d'accordo con te. Talmente d'accordo che ti rivelo in anteprima che entro un mese sarà approntato un sito web con tutti i dati dei rivelatori disponibili, che a quel punto saranno almeno tre, dove chiunque potrà visionare liberamente i grafici e l'andamento del radon
Claudio Messora: «Non hai paura che un'interpretazione scorretta dei valori possa generare il panico?»
Giampaolo Giuliani: «No, perchè stiamo preparando spiegazioni dettagliate che consentiranno a chiunque di interpretare i dati secondo il loro effettivo significato, che sarà chiaro ed evidente, protetto da qualsiasi fraintendimento o speculazione.»
Claudio Messora: «Questa è una grande notizia! Direi di chiudere qui.»
Giampaolo Giuliani: «Va bene! Ciao Claudio.»
Claudio Messora: «Grazie Giampaolo, ti lascio alla tua cena.»

 

 

12 lug 09 h20:00 - AGGIORNAMENTO RADON

 

 

Giampaolo Giuliani su Byoblu.Com

Il livello misurato di Radon è di circa 1500 punti sopra la media stagionale. In lieve decrescita. Se non cambia direzione nella notte, nelle prossime 24 ore ci si attendono una serie di eventi sismici di lieve entità, tra i 2 e i 2.5, localizzati nei pressi dei monti della Laga, dei monti Reatini e dell'Aterno.

 

Articolo tratto da http://www.byoblu.com

 

Il mio blog è: www.lucafaccio.it
La mia e-mail è: info@lucafaccio.it

2 commenti:

  1. Anonimo1:28 AM

    leggere l'intero blog, pretty good

    RispondiElimina
  2. Anonimo1:34 AM

    imparato molto

    RispondiElimina